SCIENZE‎ > ‎

Picchio rosso maggiore

PICCHIO ROSSO MAGGIORE (Dendropocos Major, Lineaus 1758)

 

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Aves

Ordine: Piciformes

Famiglia: Picidae

Genere: Dendrocopos

Specie: Dendrocopos major

Nome Volgare: Picchio Rosso Maggiore

Carateristiche e dimensioni: Le forme tozze, con grande testa arrotondata e forte becco a pugnale. Nero sul dorso, sulle ali e la coda con delle striature biancastre alle estremità. Petto, collare beige, mentre l’addome è rosso. Il capo è nero con gola e guance bianche, separate da una sottile linea nera che parte dal becco. Il becco è nero, appuntito e ben robusto risale tronchi verticalmente aggrappandosi con i forti artigli e aiutandosi con la coda.

Somilianze: Il picchio verde (picus viridis) è quasi altrettanto comune e diffuso sulle Alpi. Popola anch'esso sia le foreste sia la campagna alberata, ma evita solitamente le foreste fitte ed in particolare le pinete; si nutre spesso al suolo, predando i formicai come il picchio nero. Grande quanto una tortora, è agevolmente identificabile per il colorito delle parti dorsali verde oliva con vistoso sopraccoda giallo oro; la testa è ornata da un mustacchio nero (rosso al centro nel maschio) e da una vivace calotta scarlatta.
Tre piccoli passeriformi sono in grado di arrampicarsi sui tronchi verticali come i picchi: il rampichino (certhia brachydactyla), il rampichino alpestre (certhia familiaris) e il picchio muratore (sitta europaea). Quest'ultimo, grande come un passero e di colore grigio azzurro superiormente, può procedere anche dall'alto verso il basso aggrappato alla corteccia e deve il suo nome all'abitudine di utilizzare i nidi dei picchi restringendone il foro d'ingresso con un muro di fango.

Riproduzione: La femmina depone 4-6 uova all’anno che vengono covate per circa 15 giorni. I piccoli lasciano il nido dopo circa 20 giorni.

Dieta: E’ un insettivoro, ma nella stagione invernale integra la dieta con pinoli e frutta.

 

Distribuzione e habitat: é presente in tutta Europa, ad esclusione delle regioni più settentrionali e in Irlanda e Islanda e in alcune isole. In Asia si spinge fino in Giappone, Cina e India occidentale. specie molto adattabile, è presente nei boschi sia di conifere sia di latifoglie, nelle campagne alberate e nei parchi cittadini, scava i nidi su un'ampia gamma di essenze: grandi castagni da frutto, larici ai margini dei pascoli, pioppi e ciliegi.

Status: In Italia è una specie protetta. Protetto dalla normativa statale n°157

The great spotted woopecker is a bird species of the woodpecker family. It’s habitat are forests and parks where he builds his nest. Hefeeds off of insects but durino the witer it eats fruits and pinols.

Comments