SCIENZE‎ > ‎

Astore (ccipiter gentilis, Lineaus 1758)


 




famiglia:Accipitriformes
  
ordine/classe:Accipitriformes/Aves
  
caratteristiche
e dimensioni:
Gli astori sono uccelli rapaci di medie dimensioni, la loro lunghezza corporea è di circa 46-63 cm, la loro apertura alare va dagli 89 ai 122 cm. Il peso è tra i 0,52 kg nei maschi più piccoli e i 2,2 kg nelle femmine più grandi. La femmina è più o meno grande come una poiana, il maschio è evidentemente più piccolo Le ali sono relativamente corte, ampie e arrotondate nelle punte, la coda è relativamente lunga. Gli adulti degli astori sono marroni-grigiastri (o bruno-lavagna) nelle parti superiori, le guance sono scure, il sopracciglio è bianco, mentre le parti inferiori sono bianche con una bordatura laterale marrone scura.
  
comportamento
e riproduzione:
Nidifica quasi esclusivamente sugli alberi centenari riutilizzando per anni lo stesso nido.
L'Astore vive solitario ad eccezione del periodo riproduttivo, quando la coppia si ritrova inscenando le spettacolari parate nuziali, con volteggi, picchiate e risalite, grida....
La femmina depone 3/4 uova che cova per poco più di un mese, dopo la nascita, per alcuni giorni, la femmina rimane nel nido ad imboccare i piccoli con il cibo che il padre procura per tutta la famiglia. I piccolo diventano indipendenti dopo un paio di mesi, quando dovranno andare alla ricerca di un loro territorio.

 
 
alimentazione:Caccia  prevalentemente con un volo ravvicinato a terra o attaccando da una posizione nascosta o rincorrendo a terra le loro prede o cercandole direttamente nel loro ambiente terrestre. La preda viene attaccata con i piedi e uccisa: gli artigli del primo e secondo dito sono molto forti e vengono infilzati nella preda finché questa non smette di muoversi.
Grande cacciatore, preda mammiferi come scoiattoli, roditori, ma sopratutto si ciba di uccelli e altri rapaci come l'Allocco, la Poiana, il Gheppio.
  
habitat:Vive in ambienti boscosi alternati a spazi aperti.
Occupa un territorio molto ampio, ed è quasi al vertice della catena alimentare, gli unici che sono in grado di minacciarlo sono l'Aquila ed il Gufo Reale.
  
status:Essendo minacciato dal bracconaggio è protetto dalla legge 157/92.
  
abstract:

Comments