ARCHEO‎ > ‎

Il ritratto del Canova


Questo ritratto eseguito dall’amico di Canova,il pittore tedesco Rudolph Suhrlandt (Ludwigslust 1781-Schwerin 1862).
Antonio Canova (Possagno 1757-Venezia 1822) è stato uno scultore di fama mondiale ed è considerato il massimo esponente del neoclassicismo per questo soprannominato il nuovo Fudia.
Autore di famose sculture come Amore e Psiche (Parigi,Louvre),le Tre Grazie considerate il simbolo del neoclassicismo (San Pietroburgo,Eremitage),Paolina Borghese o Venere vincitrice (Roma,Galleria Borghese). 
Il Canova conobbe lo Suhrlandt a Vienna nel 1805 e poi si legò d’amicizia nel 1808 anno in cui venne realizzato il ritratto.Da questo dipinto trasse l’incisione Francesco Bartolozzi (Firenze 1727-Lisbona 1815). 
Quest’opera inizialmente custodita dai Padri Cavanis ora è visibile nella Gipsoteca Canoviana a Possagno 
Comments